spot_img

Francia, la debacle di Macron è un messaggio alla politica nazionale ed europea


La politica francese esce distrutta dalle elezioni legislative, con un’affluenza bassissima dovuta a una disaffezione generale al voto. Mélenchon a 142 seggi, exploit della destra di Rassemblement National

Matteo Meloni Matteo Meloni
Giornalista, è membro del comitato editoriale di eastwest. Si occupa di geopolitica di Medio Oriente e Nord Africa, Stati Uniti, rapporti tra Paesi Nato, di organizzazioni internazionali. Già Addetto Stampa al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha lavorato come Digital Communication Adviser alla Rappresentanza Italiana presso le Nazioni Unite a New York.

La politica francese esce distrutta dalle elezioni legislative, con un’affluenza bassissima dovuta a una disaffezione generale al voto. Mélenchon a 142 seggi, exploit della destra di Rassemblement National

Viste le proiezioni, non un fulmine al ciel sereno ma certamente una sconfitta netta e decisa quella di Emmanuel Macron alle elezioni legislative in Francia, che non ha più la maggioranza assoluta e rischia di dover affrontare i prossimi anni a singhiozzo, alla ricerca del continuo compromesso per poter proseguire sul cammino delle riforme e delle importanti scelte — anche di politica estera — che il Paese dovrà compiere.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Nato guarda a est ma abbandona il Mediterraneo

Prove di disgelo tra Corea del Sud e Giappone

I media e la loro influenza sulla nostra percezione del mondo