spot_img

Francia: Macron rafforza la sicurezza di Internet


Il Presidente francese si è consultato con i massimi esperti per aumentare la protezione dei cavi sottomarini e preservare l'Europa da un eventuale attacco russo a Internet

La Francia sta adottando delle misure per rafforzare la sicurezza dei cavi sottomarini, temendo attacchi da parte della Russia che danneggerebbero la connettività a Internet nel continente europeo. Due fonti anonime hanno detto a POLITICO che la presidenza francese ha avviato delle consultazioni in merito con funzionari pubblici, ufficiali della marina ed esperti di vario tipo. A motivare Parigi è la preoccupazione che, dopo le esplosioni ai gasdotti Nord Stream 1 e 2 – che alcuni paesi europei considerano un probabile atto di sabotaggio russo –, il Cremlino possa decidere di danneggiare altre infrastrutture strategiche: i cavi sottomarini di Internet, appunto, che trasportano circa il 95% del traffico globale di dati.

Due settimane fa il presidente francese Emmanuel Macron ha dichiarato che “abbiamo infrastrutture essenziali che si trovano al di fuori del nostro territorio: cavi, satelliti, oleodotti e gasdotti. Abbiamo rafforzato la loro sicurezza dall’inizio della guerra” in Ucraina. Stando alle fonti di POLITICO, la presidenza francese ha istituito una “task force” sui cavi sottomarini subito dopo le perdite di gas russo dai gasdotti Nord Stream.

Una maggiore difesa del fondale oceanico

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

Germania: la debacle dei partiti al governo

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il confine tra le due Coree torna caldissimo

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo