G7 in Cornovaglia: Draghi insiste sulla coesione sociale


Al suo primo summit G7, Mario Draghi apre la sessione dedicata alla ripresa economica. E i grandi sette lo applaudono

Gerardo Pelosi Gerardo Pelosi
Inviato de Il sole 24 ore dal 1990.

Al suo primo summit G7, Mario Draghi apre la sessione dedicata alla ripresa economica. E i grandi sette lo applaudono

Il Primo Ministro canadese Justin Trudeau, il Presidente del Consiglio europeo Charles Michel, il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il Primo Ministro giapponese Yoshihide Suga, il Primo Ministro britannico Boris Johnson, il Primo Ministro italiano Mario Draghi, il Presidente francese Emmanuel Macron, la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e la Cancelliera tedesca Angela Merkel posano per una foto di gruppo al vertice del G7, a Carbis Bay, Gran Bretagna, 11 giugno 2021. Patrick Semansky/Pool via REUTERS

CORBIS BAY – Non si vergogna neppure un po’ il premier inglese e Presidente di turno del G7 Boris Johnson nel paragonare alla Costiera amalfitana la frastagliata e piovosa costa della Cornovaglia che ospita il primo summit in presenza dei sette Paesi più industrializzati dopo la pandemia.

Il Presidente del Consiglio italiano Mario Draghi, al suo primo vertice G7, abbozza un mezzo sorriso di cortesia. In mezz’ora di faccia a faccia Draghi e Johnson affrontano i temi di comune interesse G7 e G20 dai vaccini al clima al digitale. E anche se il protocollo relega Draghi nella foto di famiglia in seconda fila, poi Johnson gli assegna il ruolo che tutti gli riconoscono di grande leadership sui temi dell’economia globale.

Un palcoscenico che Draghi si prende tutto nella prima sessione del G7 dedicata alla ripresa economica. “Mario, con una frase hai salvato l’euro, ora dacci la tua prospettiva”, dice il premier inglese. E Draghi, insieme al Presidente americano Joe Biden e alla Cancelliera tedesca Angela Merkel apre la sessione del G7 sull’economia a Corbis Bay. Draghi non intende impartire lezioni a nessuno. Dice solo che le politiche attuate da tutti i Paesi durante la crisi sanitaria erano corrette.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Autodistruzione imperiale

Trattato del Quirinale: Macron punta sull’Italia

Unione europea: miti e leggende