spot_img

Gaza, i più colpiti sono i bambini


Secondo l’ONU nel corso degli ultimi giorni è stato ucciso in media un bambino ogni ora. Tra le cause, una popolazione molto giovane, l’alta densità della popolazione, le strategie suicide di Hamas ma anche il disprezzo dell’esercito israeliano per la vita dei gazawi dato che Tsahal non lesina a bombardare ospedali e scuole dell’ONU provocando morti soprattutto tra i civili.

Secondo l’ONU nel corso degli ultimi giorni è stato ucciso in media un bambino ogni ora. Tra le cause, una popolazione molto giovane, l’alta densità della popolazione, le strategie suicide di Hamas ma anche il disprezzo dell’esercito israeliano per la vita dei gazawi dato che Tsahal non lesina a bombardare ospedali e scuole dell’ONU provocando morti soprattutto tra i civili.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione