spot_img

Genocidio degli armeni: Biden riconosce il massacro


Dopo quaranta anni, Joe Biden è il primo Presidente Usa a parlare di “genocidio” degli armeni da parte degli ottomani. Oltre agli aspetti simbolici, ci sono spiegazioni geopolitiche

Dopo quaranta anni, Joe Biden è il primo Presidente Usa a parlare di “genocidio” degli armeni da parte degli ottomani. Oltre agli aspetti simbolici, ci sono spiegazioni geopolitiche

Ieri il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha riconosciuto come “genocidio” il massacro degli armeni da parte dell’Impero ottomano tra il 1915 e il 1923. I numeri non sono certi, ma si stima che in quel periodo gli ottomani abbiano ucciso un milione e mezzo di armeni, accusati di collaborazione con la Russia durante la Prima guerra mondiale.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

Germania: la debacle dei partiti al governo

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il confine tra le due Coree torna caldissimo

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo