Gezi un anno dopo: un difficile anniversario


Momenti di grande tensione per la Turchia post-Gezi: mentre l'Italia celebra l'anniversario della nascita della Repubblica, in questi giorni l'intera popolazione turca ne commemora uno più recente, ma altrettanto importante - l’inizio di una rivolta mai ufficialmente terminata, e le sue (in)evitabili vittime. Rivolta che ha anche inaugurato un nuovo ciclo nella Storia della Turchia.

Momenti di grande tensione per la Turchia post-Gezi: mentre l’Italia celebra l’anniversario della nascita della Repubblica, in questi giorni l’intera popolazione turca ne commemora uno più recente, ma altrettanto importante – l’inizio di una rivolta mai ufficialmente terminata, e le sue (in)evitabili vittime. Rivolta che ha anche inaugurato un nuovo ciclo nella Storia della Turchia.

 

Per commemorare il primo anniversario del movimento forse più incisivo dell’era AKP, gli attivisti storici delle rivolte di Piazza Taksim avevano invitato i cittadini a manifestare pacificamente alle 19 di Domenica 1 Giugno nel luogo simbolo delle rivolte, il quartiere di Taksim per l’appunto, e nelle altre principali città turche, muniti simbolicamente di libri e fiori per rievocare scene da ‘68, in modo da ricordare l’intento pacifico e non violento (dalla parte dei manifestanti) delle manifestazioni del 1 Giugno 2013. La commemorazione dell’inizio, e della più o meno silenziosa continuazione delle rivolte durante l’ultimo anno, voleva anche essere un omaggio per ricordare gli otto manifestanti morti per mano della repressione del governo Erdogan.

Il premier, come da copione, ha vietato ogni tipo di concentrazione durante il week-end del 1 Giugno, minacciando che chi avesse manifestato sarebbe stato arrestato. E le denunce dei web activists su Internet e social networks non hanno tardato a rispondere a simili restrizioni, parallelamente ai temerari che, sfidando l’ultimatum Erdogan, sono comunque scesi in piazza per l’anniversario di Occupy Gezi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img