spot_img

L’Unione europea sanziona le milizie russe del Gruppo Wagner


La compagnia militare russa si è resa protagonista di azioni gravi in Libia, Siria e Ucraina. Su tutte, le violazioni dei diritti umani, tra cui torture ed esecuzioni e uccisioni extragiudiziali, sommarie o arbitrarie

Matteo Meloni Matteo Meloni
Giornalista, è membro del comitato editoriale di eastwest. Si occupa di geopolitica di Medio Oriente e Nord Africa, Stati Uniti, rapporti tra Paesi Nato, di organizzazioni internazionali. Già Addetto Stampa al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha lavorato come Digital Communication Adviser alla Rappresentanza Italiana presso le Nazioni Unite a New York.

La compagnia militare russa si è resa protagonista di azioni gravi in Libia, Siria e Ucraina. Su tutte, le violazioni dei diritti umani, tra cui torture ed esecuzioni e uccisioni extragiudiziali, sommarie o arbitrarie

“Il Gruppo Wagner ha reclutato, addestrato e inviato operatori militari privati in zone di conflitto in tutto il mondo per alimentare la violenza, saccheggiare le risorse naturali e intimidire i civili in violazione del diritto internazionale, compreso il diritto internazionale dei diritti umani”.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Ue, essere o non essere una Unione?

Gli Stati Uniti tornano a parlare di UFO

L’Europa federale