spot_img

Nagorno Karabakh, la questione è ancora aperta


Un cocktail di nazionalismo e odio etnico a cui si aggiunge la presenza di Mosca, Ankara e Teheran. Oggi la geografia del potere nel Caucaso meridionale è tutta da riscrivere

Tiziano Marino Tiziano Marino
[Roma] Analista politico e ricercatore specializzato in sicurezza internazionale e geoeconomia. Si occupa principalmente di Unione europea, Caucaso meridionale e India. Collabora con Il Caffè Geopolitico e New Eastern Europe.

Un cocktail di nazionalismo e odio etnico a cui si aggiunge la presenza di Mosca, Ankara e Teheran. Oggi la geografia del potere nel Caucaso meridionale è tutta da riscrivere

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Fake news sull’Unione europea

Una mappatura dell’ascesa cinese nei Balcani occidentali