Guzzoni: in Cina è andata così


Con circa 1300 dipendenti, il gruppo Fomas ha registrato nel 2009 un giro d'affari di 509 milioni di euro, con un utile netto cresciuto del 2,7%rispetto al 2008. Il fatturato estero, come
spiega in questa intervista esclusiva l'amministratore delegato Jacopo Guzzoni, è stato pari all’88%del totale: le quote maggiori in Usa e America Latina (35%), Europa (30%)e Cina (15%), cui seguono Giappone (5%)eIndia (3%). Il gruppo ha quattro siti produttivi in Italia: Osnago, Chiuppano (Vicenza), Villamarzana (Rovigo) e Busano (Torino), oltre a tre stabilimenti oltrefrontiera: in Francia, India e Cina.

Con circa 1300 dipendenti, il gruppo Fomas ha registrato nel 2009 un giro d’affari di 509 milioni di euro, con un utile netto cresciuto del 2,7%rispetto al 2008. Il fatturato estero, come
spiega in questa intervista esclusiva l’amministratore delegato Jacopo Guzzoni, è stato pari all’88%del totale: le quote maggiori in Usa e America Latina (35%), Europa (30%)e Cina (15%), cui seguono Giappone (5%)eIndia (3%). Il gruppo ha quattro siti produttivi in Italia: Osnago, Chiuppano (Vicenza), Villamarzana (Rovigo) e Busano (Torino), oltre a tre stabilimenti oltrefrontiera: in Francia, India e Cina.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Marocco e Israele, ecco l’accordo sulla difesa

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema