Han Han, il rallista e scrittore imbraccia la macchina da presa


Dopo l'esperienza cinematografica nei panni di Turbo, la lumaca super-veloce della DreamWork cui Han Han aveva prestato la voce di recente, il popolare scrittore, blogger, editore e pilota di rally si lancia nella regia e debutta sul grande schermo con "Never to meet Again", in cinese "Hou Hui Wuqi".

Dopo l’esperienza cinematografica nei panni di Turbo, la lumaca super-veloce della DreamWork cui Han Han aveva prestato la voce di recente, il popolare scrittore, blogger, editore e pilota di rally si lancia nella regia e debutta sul grande schermo con “Never to meet Again”, in cinese “Hou Hui Wuqi”.

 

Questa volta non si tratta però dell’adattamento di uno dei suoi romanzi, il rallista più famoso in Cina si presenta con una scrittura originale e nuova e con una commedia che racconta di un viaggio in automobile che un gruppo di amici fa attraverso la Cina e che, secondo quanto annuncia lui stesso, renderà giustizia al suo lato ribelle. “Ma non aspettatevi le solite banalità degli altri film”, aveva assicurato durante una conferenza stampa, senza svelare ulteriori dettagli sulla trama.

Il film, in programma nelle sale a partire dal 24 luglio, vanta due dei volti più amati dai cinesi: Wallace Chung e Chen Bolin, una garanzia per il successo, soprattutto dopo che il trailer, a solo cinque ore dalla pubblicazione, ha raggiunto 1.5 milioni di visualizzazioni. “Dirigere un film era sulla mia lista delle cose da fare dopo i 30 anni”, ha dichiarato di recente la star poliedrica che ora potrà aggiungere un altro segno di spunta alla sua lista personale.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img