EN

eastwest challenge banner leaderboard

Libano, Hariri si ritira

Indietro

Il Primo Ministro dimissionario non sarà nella rosa dei nomi per guidare il prossimo esecutivo

Prima le difficoltà per la formazione del Governo, che ha visto la luce nel mese di febbraio 2019 dopo 9 mesi di trattative, poi le proteste di piazza e le dimissioni. Ora, per Saad Hariri, la scelta più difficile: cancellare il suo nome da una possibile riconferma. La sua scelta è dettata dalle imponenti e partecipate manifestazioni contro l’intero sistema istituzionale, giudicato corrotto e incapace di modificare l’impasse economica del Paese dei cedri. Anche la sua figura è vista come collusa alle gravi problematiche del Libano, motivo per cui il Primo Ministro ha deciso di spazzare il campo da possibili sue riconferme.

“Serve un Governo che indirizzi le aspirazioni dei giovani uomini e delle giovani donne. Ho piena speranza e fiducia, dopo il mio chiaro e definitivo annuncio, che il Presidente della Repubblica avvierà le consultazioni parlamentari per designare un nuovo Primo Ministro”, ha scritto Hariri in un comunicato ufficiale. Il suo ritiro potrà, da un lato, dare nuova linfa alla politica libanese ma, dall’altro, getta ulteriore incertezza nel panorama prossimo futuro del Paese, incapace di risollevarsi da una crisi dalle molteplici ragioni.

Nessuna figura sembra, però, affacciarsi come possibile attore capace di prendere in mano il Governo del Libano: all’inizio del mese, l’ex Ministro delle Finanze, il miliardario Mohammad Safadi, era stato insignito da una maggioranza di partiti, come uomo guida del prossimo esecutivo. Ma i protestanti hanno bocciato persino la sua candidatura, ritenuta, ancora una volta, corrotta.

Visti i lunghi tempi impiegati per la formazione dell’ultimo Governo Hariri, ci si può aspettare un nuovo stallo istituzionale o la formazione di una compagine tecnica, che vada direttamente ad assecondare le richieste dei manifestanti. Ma non sarà semplice: i partiti daranno battaglia per conquistare i ministeri chiave, in un Paese dilaniato da lotte intestine, crocevia per la stabilità del Vicino Oriente.

@melonimatteo

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA