I ritratti contro il potere


La repressione in atto in Russia contro gli oppositori politici e i promotori della libertà si fa sempre più dura. Molti subiscono processi farsa e sono condannati a lunghe pene detentive. Per ridare loro una voce e affinché l'opinione pubblica non li dimentichi, si moltiplicano le iniziative di artisti, giornalisti e attivisti contro le palesi violazioni dei diritti umani operate dalle autorità.

La repressione in atto in Russia contro gli oppositori politici e i promotori della libertà si fa sempre più dura. Molti subiscono processi farsa e sono condannati a lunghe pene detentive. Per ridare loro una voce e affinché l’opinione pubblica non li dimentichi, si moltiplicano le iniziative di artisti, giornalisti e attivisti contro le palesi violazioni dei diritti umani operate dalle autorità.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

In Europa è ancora Natale

Marocco e Israele, ecco l’accordo sulla difesa

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran