spot_img

Idlib, altissima tensione tra Turchia e Russia


Dopo il bombardamento, la Turchia minaccia di lasciar passare i migranti siriani verso l’Europa e convoca la Nato. A un passo dalla guerra con la Russia

Dopo il bombardamento, la Turchia minaccia di lasciar passare i migranti siriani verso l’Europa e convoca la Nato. A un passo dalla guerra con la Russia

Una donna siriana sfollata e i suoi figli a Idlib
Una donna siriana sfollata e i suoi figli siedono in una tenda in un campo per sfollati situato vicino a Idlib, Siria, 27 febbraio 2020. REUTERS/Umit Bektas

La Turchia ha annunciato ieri che non bloccherà più i migranti siriani diretti verso l’Unione europea, dopo che giovedì sera un bombardamento a Idlib – una provincia nel nord della Siria, l’unica ancora sotto il controllo dei ribelli – ha causato la morte di 33 soldati turchi. Ankara ha attribuito la responsabilità dell’attacco all’aviazione del Presidente siriano Bashar al-Assad e ha reagito con un’operazione militare, uccidendo forse una quindicina di soldati del regime di Damasco.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img