Il Caucaso, montagna di guerre e leggende


Labirinto di fede e follia. Finimondo di popoli e lingue perdute. Dove da secoli i vari credi convivono in un'armonia che non fa più notizia. La frontiera più strana e scomoda d'Europa. Che tutti vorrebbero spostare il più possibile a Sud-est, appunto per sentirsi più europei. Ma basta un metro, oltre il confine iraniano, e di colpo nessuno ha più vergogna di non appartenere all'Antico Continente...

Labirinto di fede e follia. Finimondo di popoli e lingue perdute. Dove da secoli i vari credi convivono in un’armonia che non fa più notizia. La frontiera più strana e scomoda d’Europa. Che tutti vorrebbero spostare il più possibile a Sud-est, appunto per sentirsi più europei. Ma basta un metro, oltre il confine iraniano, e di colpo nessuno ha più vergogna di non appartenere all’Antico Continente…

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Marocco e Israele, ecco l’accordo sulla difesa

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema