Il mito dell’Occidente e l’identità russa


L’atteggiamento dei russi verso l’“Occidente” ha tutte le caratteristiche del supervalore e del risentimento della provincia povera rispetto alla metropoli ricca e sviluppata, tranquilla e forte. È incluso nella struttura stessa dell’identificazione nazionale e nei meccanismi della comprensione di sé: la visione di sé è possibile solo dal punto di vista di un “altro” significativo.

L’atteggiamento dei russi verso l’“Occidente” ha tutte le caratteristiche del supervalore e del risentimento della provincia povera rispetto alla metropoli ricca e sviluppata, tranquilla e forte. È incluso nella struttura stessa dell’identificazione nazionale e nei meccanismi della comprensione di sé: la visione di sé è possibile solo dal punto di vista di un “altro” significativo.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img