Il Secondo mondo per un equilibrio globale


Nel suo primo libro, I tre imperi, il giovane esperto di geopolitica Parag Khanna espone una teoria affascinante per spiegare il mondo contemporaneo e i futuri sviluppi. Le tre superpotenze - Usa, Cina e Unione europea - devono utilizzare le possibilità offerte dalla globalizzazione per poter estendere il loro potere nelle cinque aree geografiche che rappresentano il Secondo mondo: l’Europa dell’Est, l’Asia centrale, l’America latina, il Medio Oriente e il Sudest asiatico.OraKhanna, intervistato da east,spiega che...

Nel suo primo libro, I tre imperi, il giovane esperto di geopolitica Parag Khanna espone una teoria affascinante per spiegare il mondo contemporaneo e i futuri sviluppi. Le tre superpotenze – Usa, Cina e Unione europea – devono utilizzare le possibilità offerte dalla globalizzazione per poter estendere il loro potere nelle cinque aree geografiche che rappresentano il Secondo mondo: l’Europa dell’Est, l’Asia centrale, l’America latina, il Medio Oriente e il Sudest asiatico.OraKhanna, intervistato da east,spiega che…

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Marocco e Israele, ecco l’accordo sulla difesa

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema