Corri Peng, corri… il supermaratoneta cinese degli sport estremi


Il Forrest Gump del cinema esiste davvero ed è originario di un piccolo villaggio del Zhejiang, nella Cina orientale; si chiama Chen Penbin, 36 anni di professione pescatore e ultra-maratoneta in condizioni estreme.

Il Forrest Gump del cinema esiste davvero ed è originario di un piccolo villaggio del Zhejiang, nella Cina orientale; si chiama Chen Penbin, 36 anni di professione pescatore e ultra-maratoneta in condizioni estreme.

 Vincitore con un record di 13 ore 57 minuti e 46 secondi della 100 km Antarctic Ice Marathon, Chen è anche l’unico atleta estremo al mondo ad aver partecipato – e completato – tutte le ultra-maratone nei sette continenti. Ad arrivare secondo un italiano, Oscar Giazzi con 16:03.39 ore e il giapponese Kenichi Okazaki con 17:34.48 a completare il podio.

Seguito a vista d’occhio dalle telecamere dell’emittente di Stato CCTV, in una gara dalla difficoltà estrema, Chen ha vinto grazie ad una forte determinazione e un allenamento mirato: 42 chilometri al giorno con pesi da cinque chili addosso e un training nella regione nord-orientale dell’Heilongjiang dove le temperature raggiungono i 30 gradi sotto zero.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img