spot_img

In Ucraina c’è la guerra, lo dice la Croce rossa internazionale


Mentre a Kiev la parata per il giorno dell’indipendenza riempiva la Khreshatik, a Donetsk i separatisti hanno fatto sfilare sotto le baionette e tra due ali di folla inferocita alcuni prigionieri di guerra ucraini. Nelle stesse ore il Comitato internazionale della Croce rossa lasciava trapelare la decisione di classificare formalmente la crisi ucraina a “conflitto internazionale”. Questo apre la strada al tribunale dell’Aja.

Mentre a Kiev la parata per il giorno dell’indipendenza riempiva la Khreshatik, a Donetsk i separatisti hanno fatto sfilare sotto le baionette e tra due ali di folla inferocita alcuni prigionieri di guerra ucraini. Nelle stesse ore il Comitato internazionale della Croce rossa lasciava trapelare la decisione di classificare formalmente la crisi ucraina a “conflitto internazionale”. Questo apre la strada al tribunale dell’Aja.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania