spot_img

India e Cina mediano dopo gli scontri al confine


India e Cina raggiungono un accordo per la fine delle ostilità al confine, dopo la morte di almeno 20 soldati indiani nella Valle di Galwan

India e Cina raggiungono un accordo per la fine delle ostilità al confine, dopo la morte di almeno 20 soldati indiani nella Valle di Galwan

India e Cina raggiungono un accordo
I manifestanti bruciano la bandiera nazionale cinese durante una protesta contro la Cina, a Jammu, India, 17 giugno 2020. REUTERS/Mukesh Gupta

I comandi militari di Cina e India sono al lavoro per disinnescare il grave conflitto al confine che ha portato alla morte di almeno 20 soldati di Nuova Delhi nella Valle di Galwan. Secondo fonti indiane, sarebbero deceduti anche 45 militari di Pechino, che però smentisce categoricamente. Cina e India condividono un lungo confine di 3488 km, con lo scontro dei giorni scorsi avvenuto lungo la frontiera provvisoria, chiamata Line of Actual Control, stabilita all’indomani della guerra sino-indiana del 1962.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img