EN

eastwest challenge banner leaderboard

LA NOTIZIA DEL GIORNO

Indonesia: perché studenti e lavoratori sono arrabbiati

Indietro    Avanti

Indonesia: la legge Omnibus apre maggiormente agli investimenti esteri. Timori per la diminuzione dei diritti dei lavoratori e per la protezione dell’ambiente 

Gruppi islamici indonesiani famosi per la mobilitazione di massa protestano contro il disegno di legge di riforma del lavoro a Jakarta, Indonesia, 13 ottobre 2020. REUTERS/Ajeng Dinar Ulfiana

Da due settimane l’Indonesia è attraversata da vibranti proteste contro la legge Omnibus approvata dal Parlamento del Paese. Il voto del Dewan Perwakilan Rakyat, il Consiglio Rappresentativo del Popolo, ha portato anche all’approvazione della riforma del mercato del lavoro, principale motivo che ha spinto a scendere in piazza migliaia di lavoratori, studenti e, per ultimi, i gruppi conservatori islamici. Tra questi il principale, Nahdlatul Ulama, ha già annunciato che ricorrerà contro il passaggio della norma.

Cosa cambia per i lavoratori indonesiani

I timori dei lavoratori sono relativi all’apertura del mercato alle multinazionali che, grazie alla riforma generale approvata dal Governo del Presidente Joko Widodo, troveranno un quadro normativo semplificato. I sindacati parlano di abbassamento dei salari e diminuzione dei diritti, mentre per la maggioranza i vantaggi della norma riguardano la creazione di un fondo per la disoccupazione, che verrà utilizzato anche per la formazione dei lavoratori e l’aiuto alla ricerca del lavoro. “Grazie a questa legge ci saranno vantaggi per milioni di lavoratori, per le loro condizioni di vita e delle famiglie”, ha affermato Widodo.

Nasce il fondo sovrano d’investimento

Con la legge omnibus nasce anche il fondo sovrano d’investimento, chiamato Indonesia Investment Authority. Inizialmente, il fondo avrà un ammontare pari a 5 miliardi di dollari suddiviso in contanti, azioni di aziende statali e crediti. Il fondo riporterà direttamente al Presidente e sarà gestito dal Ministero delle Finanze guidato da Sri Mulyani, che ha dichiarato: “Speriamo di poter convincere partner strategici e dall’importante reputazione, così da sviluppare il fondo e attrarre gli investimenti”.

Business e ambiente

I permessi per l’avvio delle attività potenzialmente rischiose per l’ambiente verranno rilasciati dalla stessa autorità che già dà il via libera alle aziende per poter operare nel mercato indonesiano: ora solo le industrie ad alto rischio saranno obbligate a presentare lo studio d’impatto ambientale. In parallelo, la legge aumenta i massimali delle multe per chi causa danni all’ambiente e chi sarà condannato per aver appiccato incendi alle foreste sconterà una pena fino a 15 anni di reclusione.

La più grande banca islamica al mondo

L’Indonesia, il Paese musulmano più grande al mondo – nonché quarta nazione per popolazione dopo Cina, India e Stati Uniti – darà luce alla fusione di una serie di attività di entità bancarie conformi alla Shariah. Nei giorni scorsi PT Bank Mandiri, PT Bank Negara Indonesia e PT Bank Rakyat Indonesia hanno sottoscritto un accordo per l’unione dei settori legati alla finanza islamica, un’operazione che formerà un gruppo da 15 miliardi di dollari.

@melonimatteo

Continua a leggere questo articolo e tutti gli altri contenuti di eastwest e eastwest.eu.

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica a € 45.
Se desideri solo l’accesso al sito e l’abbonamento alla rivista digitale, il costo per un anno è € 20

Abbonati



La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA