spot_img

ISIS: teologi ed accademici musulmani scrivono ad Al Bagdadi : «Il tuo non è Islam»


«L'Islam è contro l'uccisione di innocenti, contro l’uccisione di bambini, contro la tortura, contro l'uccisione di emissari, ambasciatori, giornalisti, contro il ludibrio di cadaveri, la distruzione dei luoghi di culto». In una lunga lettera indirizzata all'autoproclamato califfo Abu Bakr Al Baghdadi ed ai guerriglieri dell’ISIS e firmata da centinaia di teologi, accademici, imam, predicatori musulmani e specialisti del Corano di tutto il pianeta, si sintetizzano, con argomentazioni puntuali e citazioni dalle scritture coraniche, le ragioni per le quali il Califfato Islamico viola precetti dell'Islam stesso.

«L’Islam è contro l’uccisione di innocenti, contro l’uccisione di bambini, contro la tortura, contro l’uccisione di emissari, ambasciatori, giornalisti, contro il ludibrio di cadaveri, la distruzione dei luoghi di culto». In una lunga lettera indirizzata all’autoproclamato califfo Abu Bakr Al Baghdadi ed ai guerriglieri dell’ISIS e firmata da centinaia di teologi, accademici, imam, predicatori musulmani e specialisti del Corano di tutto il pianeta, si sintetizzano, con argomentazioni puntuali e citazioni dalle scritture coraniche, le ragioni per le quali il Califfato Islamico viola precetti dell’Islam stesso.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Fake news sull’Unione europea

Una mappatura dell’ascesa cinese nei Balcani occidentali