spot_img

Israele: perchè (alcuni) ebrei sputano sui cristiani


Sono diventati quasi quotidiani i casi di intolleranza e violenza nei confronti dei cristiani da parte degli ebrei. “Condanno fermamente la violenza contro i luoghi santi della fede cristiana. Ciò include sputi e profanazioni di tombe e chiese” ha dichiarato il presidente israeliano Herzog.

Da secoli, l’abito degli abbati benedettini, i monaci che stanno al vertice di una o più abbazie che seguono la Regola di San Benedetto, è nero o bianco con una croce pettorale, unico segno del loro ruolo a capo del monastero. Abito che non deve essere piaciuto a una donna usciere posta a controllo del Muro Occidentale o, come tutti lo conoscono, Muro del Pianto a Gerusalemme, dove l’abbate di un monastero gerosolimitano è stato bloccato perché indossava la croce.

Dom Nikodemus Schnabel è l’abate del Monastero della Dormizione sul monte Sion nella città vecchia di Gerusalemme, abbazia di benedettini tedeschi. Stava accompagnando il Ministro tedesco della Cultura in visita nella Città Santa, quando un usciere all’ingresso del sito religioso ebraico lo ha fermato ritenendo non adeguato il suo abito. Dom Nikodemus è molto seguito sui social e l’azione di bloccaggio da parte della donna è stata ripresa dagli obiettivi di un giornalista di Der Spiegel.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

La guerra tra Israele e Iran

In Sudan si combatte da un anno esatto

Spagna: i golden visa e la crisi abitativa

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo