Israele sogna la normalità


Sembra lo stesso paese, si comporta come fosse più o meno lo stesso paese, ma Israele dopo le elezioni, o forse anche prima, ma non ce ne eravamo accorti, non è lo stesso paese.

Sembra lo stesso paese, si comporta come fosse più o meno lo stesso paese, ma Israele dopo le elezioni, o forse anche prima, ma non ce ne eravamo accorti, non è lo stesso paese.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Marocco e Israele, ecco l’accordo sulla difesa

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema