eastwest challenge banner leaderboard

La pagella di Bruxelles

Il Consiglio Ue ha rimandato i negoziati di adesione di Albania e Macedonia del Nord, mentre la Commissione indaga su Amazon. Boom di nuovi stupefacenti in Europa

Un agente di polizia durante un sequestro di cocaina. REUTERS/Ranu Abhelakh
Un agente di polizia durante un sequestro di cocaina. REUTERS/Ranu Abhelakh

L’Europa frena i negoziati per l’adesione di Macedonia del Nord e Albania 

Il Consiglio Europeo non ha trovato un accordo e ha rimandato all’autunno i negoziati di adesione di Albania e Macedonia del Nord all’Unione Europea. Il Consiglio, pur prendendo atto della raccomandazione della Commissione Europea di avviare i negoziati di adesione, ha deciso di posporre, come già era accaduto nel 2018, la procedura. Nel corso degli ultimi mesi, Skopje e Tirana, candidate rispettivamente dal 2005 e dal 2014, hanno proseguito sulla strada delle riforme indicata da Bruxelles e in particolare la Macedonia del Nord ha raggiunto importanti accordi con la Bulgaria e con la Grecia a conclusione di storiche dispute bilaterali. La firma dell’accordo di Prespa e la fine della questione sul nome Macedonia sembrava poter spalancare al Paese balcanico le porte dell’Ue. Tra i Paesi intransigenti soprattutto Francia, Olanda, Danimarca e Germania.  Il Presidente Emmanuel Macron si è più volte detto contrario all’allargamento dichiarando che l’Ue dovrebbe concentrarsi su una maggiore integrazione prima di allargarsi a nuovi Paesi.

Voto: 4 a Macron. Fissiamo regole autenticamente comunitarie, in modo che nuovi membri non possano bloccare le decisioni, ma non impediamo futuro allargamenti

Boom di nuove droghe in Europa

L’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze, l’agenzia dell'Unione che offre ai responsabili politici e agli operatori del settore i dati necessari per elaborare strategie in materia di lotta alla droga, ha pubblicato a giugno la propria relazione sul consumo di stupefacenti in Europa. In base alla ricerca, solo nel 2018, sono state individuate nel mercato europeo 55 nuove sostanze psicoattive, appartenenti a diverse classi di stupefacenti: cannabinoidi sintetici, stimolanti, oppiacei e benzodiazepine. La cocaina è ancora lo stimolante più frequentemente sequestrato in molti Paesi occidentali e meridionali, mentre in Europa settentrionale e orientale prevalgono amfetamine e MDMA. Nel 2016 sono stati segnalati circa 98.000 sequestri di cocaina: il Belgio è subentrato alla Spagna (15,6 tonnellate) come Paese che registra il più alto numero di sequestri annuali mentre a Spagna, Italia e Regno Unito sono riconducibili quasi i tre quarti (73 %) di tutte le richieste di trattamento specialistico per dipendenza da cocaina in Europa.

Voto: 8 al Belgio per la capacità delle forze dell’ordine di sequestrare quasi 16 tonnellate di cocaina

La Commissione Europea indaga su Amazon

La Commissione Europea ha deciso di avviare un’inchiesta nei confronti di Amazon. Il colosso americano dell’e-commerce potrebbe aver utilizzato in modo irregolare, i dati sensibili dei rivenditori esterni che utilizzano i suoi spazi web per l’attività di vendita on-line. La Commissione cercherà di approfondire se l’uso di informazioni sulle vendite abbia effetto sulla competizione all’interno della piattaforma. “Ho deciso di dare uno sguardo molto da vicino alle pratiche di business di Amazon e al suo duplice ruolo di market place e venditore al dettaglio, per valutare la sua conformità alle regole sulla concorrenza della Ue”, ha dichiarato il commissario alla Concorrenza Margrethe Vestager. Non sarebbe la prima volta che Amazon si scontra con la Commissione, che già nel 2017 aveva imposto all’azienda di Jeff Bezos di rimborsare al Lussemburgo imposte per 250 milioni di euro frutto di agevolazioni fiscali ritenute illecite.

Voto: 10 al Commissario Vestager. Una donna coraggiosa, competente ed equilibrata

@ilarias  

Questo articolo è pubblicato anche sul numero di settembre/ottobre di eastwest.

Puoi acquistare la rivista in edicola o abbonarti.

Su questo argomento, leggi anche

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

Eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città. Invia la tua domanda a eastwest

GUALA