L'Europa sbarca a Sharm el-Sheikh

In Egitto il primo vertice tra Unione Europea e Lega Araba. Bruxelles impone di non avere al tavolo il leader saudita MBS

Il Centro Congressi Internazionale che ospita il primo vertice tra la Lega Araba e l'Unione Europea, Sharm El Sheikh, Egitto, 23 febbraio 2019. REUTERS/Mohamed Abd El Ghany
Il Centro Congressi Internazionale che ospita il primo vertice tra la Lega Araba e l'Unione Europea, Sharm El Sheikh, Egitto, 23 febbraio 2019. REUTERS/Mohamed Abd El Ghany

Oggi e domani si terrà a Sharm el-Sheikh, in Egitto, il primo vertice tra l’Unione Europea e la Lega degli Stati Arabi, l’organizzazione che riunisce diversi Paesi nordafricani e mediorientali tra cui l’Arabia Saudita, l’Iraq, la Libia e l’Egitto. Il summit sarà presieduto dal Presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi e dal Presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk.

I temi affrontati spazieranno dallo sviluppo economico alla questione palestinese, passando ovviamente per gli scontri in Libia, Siria e Yemen. Le aspettative sono alte: si spera infatti che il vertice possa incoraggiare la cooperazione tra Europa e Lega Araba su alcune questioni strategiche di interesse comune, come la sicurezza e la gestione dei flussi migratori. Ma non mancano d’altro lato le tensioni: molti leader europei hanno confermato la loro partecipazione solo dopo aver ottenuto la certezza dell’assenza del principe saudita Mohammed bin Salman – ritenuto coinvolto nell’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi – e del Presidente sudanese Omar al Bashir, ricercato dalla Corte Penale Internazionale per le violenze in Darfur.

Il summit egiziano sarà importante soprattutto per al-Sisi, che sta cercando di rafforzare la sua presenza internazionale – è stato nominato di recente Presidente dell’Unione Africana – anche per garantirsi più potere in patria, dove sta cercando di modificare la costituzione per estendere la durata del mandato presidenziale.

Al margine dell’incontro Tusk si riunirà privatamente con la Prima Ministra del Regno Unito Theresa May per discutere delle trattative su Brexit. Secondo una fonte sentita da Reuters, però, «non ci sarà nessun accordo nel deserto». 

@marcodellaguzzo

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA