spot_img

Je suis Charlie: lo spirito dissacrante dissacrato


Quando alle 11.30 del 7 Gennaio 2015 un commando armato faceva irruzione nella redazione del giornale satirico Charlie Hebdo, nell’XI arrondissement di Parigi, una storia iniziata più di 40 anni prima aveva bruscamente fine. Certo lo spirito dissacrante del settimanale Charlie Hebdo è lungi dall’essere estinto.

Quando alle 11.30 del 7 Gennaio 2015 un commando armato faceva irruzione nella redazione del giornale satirico Charlie Hebdo, nell’XI arrondissement di Parigi, una storia iniziata più di 40 anni prima aveva bruscamente fine. Certo lo spirito dissacrante del settimanale Charlie Hebdo è lungi dall’essere estinto.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania