Kabul capitale di un narcostato


L'industria afghana dell'oppio ha tratto grande giovamento dal marasma politico, militare e sociale esistente nel Paese. La produzione di oppio ha toccato livelli mai raggiunti in precedenza.  L'output è passato dalle 3300 tonnellate dell'ultimo grande raccolto dell'epoca talebana alle 6900 del 2009. Il collegamento tra l’escalationmilitare e quella oppiacea è inscindibile. .A più guerra corrisponde più droga.

L’industria afghana dell’oppio ha tratto grande giovamento dal marasma politico, militare e sociale esistente nel Paese. La produzione di oppio ha toccato livelli mai raggiunti in precedenza.  L’output è passato dalle 3300 tonnellate dell’ultimo grande raccolto dell’epoca talebana alle 6900 del 2009. Il collegamento tra l’escalationmilitare e quella oppiacea è inscindibile. .A più guerra corrisponde più droga.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img