Kabul: come uscire dal pantano


Dopo otto anni di guerra, i leader occidentali pensano più a come ritirarsene che a come vincerla. "Forse non vinceremo questa guerra, ma non la perderemo", assicurano i presidenti e i premier occidentali. Ma per ognuno degli eserciti stranieri che nel corso dei secoli hanno invaso l’Afghanistan, la mancata vittoria ha sempre significato sconfitta.

Dopo otto anni di guerra, i leader occidentali pensano più a come ritirarsene che a come vincerla. “Forse non vinceremo questa guerra, ma non la perderemo”, assicurano i presidenti e i premier occidentali. Ma per ognuno degli eserciti stranieri che nel corso dei secoli hanno invaso l’Afghanistan, la mancata vittoria ha sempre significato sconfitta.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Marocco e Israele, ecco l’accordo sulla difesa

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema