Kazimierz, il cuore ebraico di Cracovia


Kazimierz, il quartiere ebraico più celebre dell'ex blocco socialista – le cui atmosfere decadenti ricordano, a sentire gli artisti che con il crollo del Muro si sono trasferiti a vivere qui, la Saint-Germain-des-Prés di Sartre e la Berlino di Isherwood – sorge nel dedalo di vicoli e strade che si intersecano all'interno di un quadrilatero delimitato a nord dalla Jozefa Dietla, a est dalla Starowislna, a ovest dal boulevard Inflancki e a sud da un'ansa della Vistola.

Kazimierz, il quartiere ebraico più celebre dell’ex blocco socialista – le cui atmosfere decadenti ricordano, a sentire gli artisti che con il crollo del Muro si sono trasferiti a vivere qui, la Saint-Germain-des-Prés di Sartre e la Berlino di Isherwood – sorge nel dedalo di vicoli e strade che si intersecano all’interno di un quadrilatero delimitato a nord dalla Jozefa Dietla, a est dalla Starowislna, a ovest dal boulevard Inflancki e a sud da un’ansa della Vistola.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img