spot_img

L’Africa al voto


Sarà un anno ricco di elezioni questo 2014 per l’Africa. Un anno che potrebbe cambiare, in parte, volto al continente o, al contrario, non cambiare nulla. Sono infatti undici i paesi nei quali i cittadini saranno chiamati a votare.

Sarà un anno ricco di elezioni questo 2014 per l’Africa. Un anno che potrebbe cambiare, in parte, volto al continente o, al contrario, non cambiare nulla. Sono infatti undici i paesi nei quali i cittadini saranno chiamati a votare.

Tomaso Clavarino

In primis il Sudafrica dove ad aprile il presidente Zuma si presenta per un nuovo mandato, nonostante gli scandali e le critiche, sempre più numerose, a causa di accuse di corruzione nei confronti di alcuni esponenti del suo partito l’ANC. Lo sfidante più interessante, e quello che potrebbe rivelarsi una sorpresa in queste elezioni, è Julius Malema. Il partito dell’ex leader dei giovani dell’ANC, l’Economic Freedom Fighters (EFF), con i suoi forti messaggi contro l’ineguaglianza e il razzismo, sembra essere in crescita ed è pronto a mettere in seria difficoltà il potere ventennale dell’ANC.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img