L’anima antica delle terre di mezzo


Stanno scomparendo i luoghi dell’incontro e del dialogo fra culture e religioni diverse. Distrutti dalle semplificazioni dei media, dalla dinamite dei clan o dalle bombe intelligenti dei poteri planetari. Ma la realtà non può essere ridotta a bianco o nero, come vorrebbero i fondamentalismi e il pensiero unico atlantico.

Stanno scomparendo i luoghi dell’incontro e del dialogo fra culture e religioni diverse. Distrutti dalle semplificazioni dei media, dalla dinamite dei clan o dalle bombe intelligenti dei poteri planetari. Ma la realtà non può essere ridotta a bianco o nero, come vorrebbero i fondamentalismi e il pensiero unico atlantico.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO

Autodistruzione imperiale