spot_img

L’anno di Narendra Modi


Il 2014, ormai agli sgoccioli, qui in India ha avuto un unico protagonista sostanzialmente incontrastato: Narendra Modi. Tutto lascia intendere che sia l'inizio di un mandato solido, una strada in discesa per i prossimi quattro anni. Gli unici ostacoli potrebbero arrivare dagli "amici" della Rahstriya Swayamsevak Sangh (Rss), sigla dell'estremismo hindu che NaMo pare faccia fatica a controllare.

Il 2014, ormai agli sgoccioli, qui in India ha avuto un unico protagonista sostanzialmente incontrastato: Narendra Modi. Tutto lascia intendere che sia l’inizio di un mandato solido, una strada in discesa per i prossimi quattro anni. Gli unici ostacoli potrebbero arrivare dagli “amici” della Rahstriya Swayamsevak Sangh (Rss), sigla dell’estremismo hindu che NaMo pare faccia fatica a controllare.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Nato senza ragione

Gli Stati Uniti tornano a parlare di UFO

L’Europa federale