spot_img

L’arte dell’imperfezione. Marlene Dumas alla Tate Modern


Qualche settimana fa il week end londinese ha ospitato un evento artistico molto atteso, le cui protagoniste sono le controverse e fortemente espressive immagini della pittrice sudafricana Marlene Dumas, che si racconta negli spazi della Tate Modern ripercorrendo in cento opere circa quarant'anni di lavoro.

Qualche settimana fa il week end londinese ha ospitato un evento artistico molto atteso, le cui protagoniste sono le controverse e fortemente espressive immagini della pittrice sudafricana Marlene Dumas, che si racconta negli spazi della Tate Modern ripercorrendo in cento opere circa quarant’anni di lavoro.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania