spot_img

L’ARTE – Un’artista dietro le sbarre


Zehra Dogan scrive, dipinge e racconta. È colpevole di usare i suoi pennelli contro gli oppressori.

Zehra Dogan scrive, dipinge e racconta. È colpevole di usare i suoi pennelli contro gli oppressori.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img