L’Australia e la politica delle piccole cose


In poche settimane il Partito laburista è passato da una posizione inattaccabile e dal proporre strategie a lungo termine per il futuro dell'Australia a merce di scarto, con elettori e sostenitori in aperta ribellione alle decisioni personalizzate e frazioniste del partito stesso. Contemporaneamente la coalizione dei Partiti liberale e nazionale d'Australia, che costituisce la parte conservatrice della politica australiana, è passata da una posizione senza speranza al mancare per un soffio una vittoria che avrebbe fatto scalpore.

In poche settimane il Partito laburista è passato da una posizione inattaccabile e dal proporre strategie a lungo termine per il futuro dell’Australia a merce di scarto, con elettori e sostenitori in aperta ribellione alle decisioni personalizzate e frazioniste del partito stesso. Contemporaneamente la coalizione dei Partiti liberale e nazionale d’Australia, che costituisce la parte conservatrice della politica australiana, è passata da una posizione senza speranza al mancare per un soffio una vittoria che avrebbe fatto scalpore.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO

Autodistruzione imperiale