spot_img

L’autunno caldissimo del Nordafrica


Rivolte e repressioni hanno ulteriormente aggravato la crisi economica che aveva contribuito a
scatenare le proteste nel Nordafrica. I più colpiti sono gli strati più poveri della popolazione,
i giovani, ossia i protagonisti delle sollevazioni di piazza e i ceti medi ascendenti la scala sociale.

Rivolte e repressioni hanno ulteriormente aggravato la crisi economica che aveva contribuito a
scatenare le proteste nel Nordafrica. I più colpiti sono gli strati più poveri della popolazione,
i giovani, ossia i protagonisti delle sollevazioni di piazza e i ceti medi ascendenti la scala sociale.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Fake news sull’Unione europea

Una mappatura dell’ascesa cinese nei Balcani occidentali