spot_img

L’autunno caldissimo del Nordafrica


Rivolte e repressioni hanno ulteriormente aggravato la crisi economica che aveva contribuito a
scatenare le proteste nel Nordafrica. I più colpiti sono gli strati più poveri della popolazione,
i giovani, ossia i protagonisti delle sollevazioni di piazza e i ceti medi ascendenti la scala sociale.

Elena Fenili e Francesca Nenci Elena Fenili e Francesca Nenci

Continua a leggere questo articolo e tutti gli altri contenuti di eastwest e eastwest.eu.

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica a € 45.
Se desideri solo l’accesso al sito e l’abbonamento alla rivista digitale, il costo per un anno è € 20

Abbonati

Hai già un abbonamento PREMIUM oppure DIGITAL+WEB? Accedi al tuo account


- Advertisement -spot_img

Facebook, le nuove rivelazioni su India e Stati Uniti

Pensioni, una riforma “dragoniana”

L’Europa dell’est non si vaccina 

Afghanistan, l’evacuazione da Kabul spiegata