spot_img

L’espansione silenziosa di Pechino


N egoziare con il Fondo monetario internazionale può essere estenuante. In Grecia ne sanno qualcosa. In Ucraina pure. Kiev, colpita severamente dalla crisi, ha ottenuto nel luglio 2010 un finanziamento da 15 miliardi di dollari, incassando finora sei miliardi e 800 milioni.

N egoziare con il Fondo monetario internazionale può essere estenuante. In Grecia ne sanno qualcosa. In Ucraina pure. Kiev, colpita severamente dalla crisi, ha ottenuto nel luglio 2010 un finanziamento da 15 miliardi di dollari, incassando finora sei miliardi e 800 milioni.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione