L’immigrazione in Italia tra esodo e diaspora


Il fenomeno migratorio rappresenta uno degli elementi della modernità che rendono più emblematicamente ambivalente il rapporto tra flussi globali e culture dei luoghi. Come già per la globalizzazione di merci e informazioni, quella relativa alle persone, nella loro dimensione della vita nuda, è un flusso capace di generare rischi e opportunità a seconda di come impatta sui territori e sulle relative lunghe derive identitarie. L’immigrazione come fenomeno epocale si affronta solo con più Stato, più mercato e molta più comunità. Alcune evidenze sul caso italiano.

Il fenomeno migratorio rappresenta uno degli elementi della modernità che rendono più emblematicamente ambivalente il rapporto tra flussi globali e culture dei luoghi. Come già per la globalizzazione di merci e informazioni, quella relativa alle persone, nella loro dimensione della vita nuda, è un flusso capace di generare rischi e opportunità a seconda di come impatta sui territori e sulle relative lunghe derive identitarie. L’immigrazione come fenomeno epocale si affronta solo con più Stato, più mercato e molta più comunità. Alcune evidenze sul caso italiano.

 

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img