L’incubo del lavoro


Quando si parla di sogno cinese, come abbiamo specificato nella presentazione di questo blog, si tratta anche di occuparsi degli incubi di chi non si riconosce nello slogan lanciato dal Presidente Xi Jinping. Nel processo di trasformazione del paese il lavoro occupa un ruolo fondamentale.

Quando si parla di sogno cinese, come abbiamo specificato nella presentazione di questo blog, si tratta anche di occuparsi degli incubi di chi non si riconosce nello slogan lanciato dal Presidente Xi Jinping. Nel processo di trasformazione del paese il lavoro occupa un ruolo fondamentale.

 

Neo laureati cinesi (da globalpost.com)

 

Innanzitutto la Cina non è più la fabbrica del mondo, anzi è la stessa Pechino a delocalizzare in paesi asiatici o africani. Inoltre la crisi occidentale ha richiesto un’attenzione allo sviluppo del mercato interno che ha anche portato ad un aumento dei salari specie delle zone più ricche del paese, la costa a sud est ad esempio.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO

Autodistruzione imperiale