spot_img

L’India ha fatto saltare il trade facilitation agreement del Wto


Alla fine non c'è stato verso, il 31 luglio l'India non ha mollato la presa e ha fatto saltare lo "storico" trade facilitation agreement che avrebbe snellito burocrazia e regolamentazioni, portando giovamento economico (1 trilione di dollari) e occupazionale (21 milioni di posti di lavoro) nel commercio mondiale. Alcune precisazioni e correzioni rispetto al pezzo di alcuni giorni fa.

Alla fine non c’è stato verso, il 31 luglio l’India non ha mollato la presa e ha fatto saltare lo “storico” trade facilitation agreement che avrebbe snellito burocrazia e regolamentazioni, portando giovamento economico (1 trilione di dollari) e occupazionale (21 milioni di posti di lavoro) nel commercio mondiale. Alcune precisazioni e correzioni rispetto al pezzo di alcuni giorni fa.

 

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img