spot_img

L’insostenibile leggerezza di un’eurozona guidata dalla Bce


Questa non è una storia economica, sebbene tratti di economia. E non è nemmeno una storia finanziaria, nonostante riguardi anche la finanza. Quella che leggerete è una storia che parla di potere e politica. L’ambientazione è l’eurozona. Il protagonista è Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea (Bce).

Questa non è una storia economica, sebbene tratti di economia. E non è nemmeno una storia finanziaria, nonostante riguardi anche la finanza. Quella che leggerete è una storia che parla di potere e politica. L’ambientazione è l’eurozona. Il protagonista è Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea (Bce).

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione