spot_img

L’inverno norvegese e Judith


Io non so esattamente cosa sia la Norvegia, ma di si-curo non è un posto, non è un paese, e non è neppure un disegno su una carta geografica. La Norvegia è qualcosa che vive nel corpo e nella mente di un popolo che non sa spiegare cosa sia il male, che non sa usare cattiveria contro nessuno, e che interpreta tutto come se fosse il risultato necessario di un ordine superiore dettato dal sapere condiviso della comunità, del villaggio.

Io non so esattamente cosa sia la Norvegia, ma di si-curo non è un posto, non è un paese, e non è neppure un disegno su una carta geografica. La Norvegia è qualcosa che vive nel corpo e nella mente di un popolo che non sa spiegare cosa sia il male, che non sa usare cattiveria contro nessuno, e che interpreta tutto come se fosse il risultato necessario di un ordine superiore dettato dal sapere condiviso della comunità, del villaggio.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania