spot_img

L’Italia vende armi alla Birmania nonostante l’embargo?


Il diciannove dicembre scorso, il deputato del Movimento cinque stelle Gianluca Rizzo - assieme ad altri firmatari sempre dello stesso partito - ha presentato un’interrogazione parlamentare a «risposta scritta» su una presunta vendita di armi italiane alla Birmania, ribattezzata Myanmar dalla giunta militare centrale nel 1989.

Il diciannove dicembre scorso, il deputato del Movimento cinque stelle Gianluca Rizzo – assieme ad altri firmatari sempre dello stesso partito – ha presentato un’interrogazione parlamentare a «risposta scritta» su una presunta vendita di armi italiane alla Birmania, ribattezzata Myanmar dalla giunta militare centrale nel 1989.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania