spot_img

L’omosessualità è di nuovo un reato


Una sentenza shock della Corte suprema indiana ribalta una sentenza storica del 2009, che abrogava l'infame legge 377 di epoca vittoriana che considerava reato i rapporti omosessuali.

Una sentenza shock della Corte suprema indiana ribalta una sentenza storica del 2009, che abrogava l’infame legge 377 di epoca vittoriana che considerava reato i rapporti omosessuali.

 

L’incredibile sentenza della massima corte indiana stamattina ha riportato l’India democratica indietro di dieci anni, quando la timida comunità LGBT intensificava la battaglia per vedere finalmente riconosciuti i diritti costituzionali di libertà d’espressione, uguaglianza e dignità per tutti i cittadini, al di là degli orientamenti sessuali.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img