L’orgoglio ferito di Budapest


Il governo Orbán, attuando alcuni controversi provvedimenti, ha attirato su di sé forti critiche che hanno minato l’immagine del Paese. Oggi l’Ungheria sembra voler assecondare le indicazioni dell’Europa. Eppure Bruxelles non attenua la pressione su Budapest.

Il governo Orbán, attuando alcuni controversi provvedimenti, ha attirato su di sé forti critiche che hanno minato l’immagine del Paese. Oggi l’Ungheria sembra voler assecondare le indicazioni dell’Europa. Eppure Bruxelles non attenua la pressione su Budapest.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO

Autodistruzione imperiale