La cultura del bere nel Regno Unito


Il termine del cosiddetto “SoberOctober” è sempre un momento che richiede una serie di riflessioni di routine sul consumo di alcol nel Regno Unito. Molti anglosassoni considerano con orgoglio la cultura del bere britannica come una parte gioiosa della loro identità.

Il termine del cosiddetto “SoberOctober” è sempre un momento che richiede una serie di riflessioni di routine sul consumo di alcol nel Regno Unito. Molti anglosassoni considerano con orgoglio la cultura del bere britannica come una parte gioiosa della loro identità.

 

A woman lies on the street during a night out in Newcastle, northern England May 3, 2009. REUTERS/Nigel Roddis

Non per niente l’atmosfera accogliente e rilassata del tipico pub inglese è invidiata in tutto il mondo e ci sono stati numerosi tentativi di imitazione.

Ovviamente il consumo di alcol non è un fenomeno esclusivamente britannico. Tuttavia c’è un aspetto della cultura del bere nel Regno Unito che in genere non è presente in paesi, come la Francia, dove viene consumato più alcol che nel Regno Unito. Questo aspetto è una particolare urgenza di bere e di bere molto.
 
Uno studio condotto in Inghilterra Public HealthEngland ha messo in guardia riguardo il fatto che l’aumento nelle morti dovute a malattie del fegato avvenuto nell’ultimo decennio (+40%) è dovuto principalmente a un maggiore consumo di bevande alcoliche. Le patologie del fegato sono l’unica causa di morte e malattia che è in ascesa in Inghilterra mentre sta diminuendo nel resto d’Europa.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Autodistruzione imperiale

Trattato del Quirinale: Macron punta sull’Italia

Unione europea: miti e leggende