spot_img

La febbre dell’oro


Nel deserto del Western Australia c’è il Super Pit, una delle miniere d’oro più grandi al mondo. Intorno si è sviluppata una città bizzarra, con cameriere che servono ai tavoli in bikini, bordelli che allietano la vita dei minatori, gente che arriva da tutto il mondo in cerca di stipendi da favola.

Nel deserto del Western Australia c’è il Super Pit, una delle miniere d’oro più grandi al mondo. Intorno si è sviluppata una città bizzarra, con cameriere che servono ai tavoli in bikini, bordelli che allietano la vita dei minatori, gente che arriva da tutto il mondo in cerca di stipendi da favola.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania