spot_img

La frontiera dei diritti


NUOVE PIRAMIDI, NUOVI SCHIAVI

Dietro all’avveniristico skyline di Dubai e ai suoi resort a sei stelle, a quello che può essere considerato il più grande boom edilizio odierno, emblema dell’impetuosa crescita degli Emirati Arabi, si celano le, decisamente meno attraenti, esperienze di un piccolo esercito di migranti impiegati nel settore costruzioni.

NUOVE PIRAMIDI, NUOVI SCHIAVI

Dietro all’avveniristico skyline di Dubai e ai suoi resort a sei stelle, a quello che può essere considerato il più grande boom edilizio odierno, emblema dell’impetuosa crescita degli Emirati Arabi, si celano le, decisamente meno attraenti, esperienze di un piccolo esercito di migranti impiegati nel settore costruzioni.

 

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione