spot_img

La generazione flessibile vero volto dell’Europa


“No more wars, no more walls” tempo fa durante un viaggio a Berlino, ho visto questa scritta, mi ci sono fotografata saltando pensando alla libertà riconquistata abbattendo un muro o scavalcandolo. Mentre percorrevo i resti del muro di Berlino la mia immaginazione cercava di andare a quel periodo e mi sentivo estremamente fortunata per la libertà di movimento che avevo, ma che spero di avere ancora, e per il periodo di pace in cui mi sembrava vivessimo”. Così scrivevo in un articolo il 22 marzo il giorno degli attacchi a Bruxelles. “ Oggi è una giornata difficile, si continuano a sentire le sirene, vorrei stare con i miei amici, vorrei parlare ancora con loro di Europa davanti a una birra, abbiamo tanto da dire”.

“No more wars, no more walls” tempo fa durante un viaggio a Berlino, ho visto questa scritta, mi ci sono fotografata saltando pensando alla libertà riconquistata abbattendo un muro o scavalcandolo. Mentre percorrevo i resti del muro di Berlino la mia immaginazione cercava di andare a quel periodo e mi sentivo estremamente fortunata per la libertà di movimento che avevo, ma che spero di avere ancora, e per il periodo di pace in cui mi sembrava vivessimo”. Così scrivevo in un articolo il 22 marzo il giorno degli attacchi a Bruxelles. “ Oggi è una giornata difficile, si continuano a sentire le sirene, vorrei stare con i miei amici, vorrei parlare ancora con loro di Europa davanti a una birra, abbiamo tanto da dire”.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo