La lunga marcia dei fondamentalisti


A un anno dalle prime elezioni in Tunisia il paese è ancora sotto la morsa degli estremisti islamici. La costituzione stenta a prendere forma, mentre continuano azioni violente contro i dissidenti e le violenze sulle donne.

A un anno dalle prime elezioni in Tunisia il paese è ancora sotto la morsa degli estremisti islamici. La costituzione stenta a prendere forma, mentre continuano azioni violente contro i dissidenti e le violenze sulle donne.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img